Ottocento

Piazza Maria Teresa, il salotto di Torino

Luogo pubblico - ma di privati affari - nel quartiere dell'arrembante borghesia ottocentesca. Qui i nuovi ricchi costruirono le loro residenze: tra di queste un giovane Antonelli progettava uno dei suoi palazzi meno noti

Warning: Use of undefined constant   - assumed ' ' (this will throw an Error in a future version of PHP) in /home/customer/www/torinostoria.com/public_html/wp19/wp-content/themes/torinostoria-child/part/news-loop-single.php on line 28

Tra le piazze di Torino, piazza Maria Teresa è quella che ricorda più apertamente atmosfere parigine, con gli eleganti palazzi che circondano il verdissimo giardino. Questa “allure” non è casuale, perché la piazza, situata al centro del quartiere post-napoleonico che va da corso Vittorio ai residui delle vecchie mura, rappresenta la traduzione architettonica dell’ascesa della […]

Torino verso il Po: la storia di piazza Vittorio

Tra mura abbattute, progetti che non videro mai la luce e epoche storiche in rapida successione, ecco come piazza Vittorio diventò la piazza dei torinesi.

Se dovessimo dire che cosa rappresenta piazza Vittorio nella storia di Torino forse potremmo affermare che è il bimillenario tentativo di includere il fiume nella città. I romani si erano tenuti ben lontani dal Po e anche nei secoli successivi la vita della città ruotava altrove, confinando lungo il fiume poco salubri borgate di barcaioli […]

Il triangolo di Cavour, Mazzini e Garibaldi

Tra il Po e piazza Carignano 14 monumenti celebrano altrettanti protagonisti dell'Unificazione Italiana.

Da Cavour all’anonimo Alfiere dell’esercito Sardo, da piazza Carlina a piazza Castello sono ben 31 i monumenti nelle strade e nelle piazze di Torino dedicati a personaggi di spicco del Risorgimento italiano: uomini che giocarono un ruolo importante nel processo di unificazione nazionale. Sul n. 48 di Torino Storia, aprile 2020, presentiamo 14 di queste […]

Nelle colonne di Juvarra il segreto di Porta Palazzo

Vita, morte e miracoli di uno dei luoghi simboli di Torino attraverso la sua architettura. E pensare che una volta non c'era il mercato!

A Porta Palazzo non c’è sempre stato il mercato, anzi, quel tipo di attività è arrivata in piazza solo nel 1835 a seguito di un’epidemia di colera che aveva suggerito di vietare, in centro città, la macellazione degli animali e la manipolazione dei pesci. La municipalità pensa allora di risarcire i mercatanti espulsi, costruendo due […]

Riapre l’invisibile “Rotonda Talucchi”

Nel 1828, quando Giovanni Maria Talucchi completò la Rotonda che sorse nel cuore dell’Isola di San Francesco – oggi accessibile da via Accademia Albertina –, il nuovo edificio era una struttura in linea con l’architettura del tempo, ispirata al modello del Panopticon del giurista Jeremy Bentham: uno stabile circolare nel quale il centro veniva destinato […]

Giorni contati per il vecchio galoppatoio

Nell’ottocento era un poligono di tiro. A metà del Novecento divenne galoppatoio militare, è stato utilizzato dall’Esercito fino al 2011 per l’addestramento dei cavalli e per i concorsi ippici. Oggi il complesso tristemente abbandonato nella zona di Sassi (parco del Meisino) potrebbe tornare ai torinesi come area pubblica, un polmone verde di quasi 150 mila […]

Il pessimo affare dei palazzi di piazza Statuto

La seconda metà del mese di marzo del 1861 aveva certamente fatto vivere giornate straordinarie, e insieme preoccupanti, al sindaco di Torino barone Augusto Nomis di Cossilla: il 17 marzo era stata proclamata l’Unità nazionale; il 23 si era tenuta la prima riunione del Parlamento italiano nel cuore di Torino capi- tale; ma il 28 […]

L’unica immagine del torrione che non c’è più

In via XX Settembre angolo corso Regina Margherita sorgeva uno strano edificio che serviva a tenere in pressione grandi quantità d’acqua, destinata agli zampilli delle fontane dei vicini Giardini Reali. Del Bastione di Sant’Ottavio – che dava nome al sovrastante serbatoio – oggi possiamo riconoscere ancora i contorni, ricostruiti in tempi recenti. Il serbatoio venne […]

Il termometro perduto in piazza Carlo Felice

Non esiste più e nessuno sa che fine abbia fatto. Lo di- strussero? Lo smontarono? Giace in un magazzino? Parliamo del gigantesco termometro che decorava il giardino Sambuy di piazza Carlo Felice prima della Seconda Guerra Mondiale. Doveva essere spettacolare, alto 3 metri, fatto di cemento e metallo, coperto da una elegante cupolotta in stile […]

La Biblioteca Civica compie 150 anni

Il 30 dicembre 1868 il Consiglio comunale di Torino approvò di «ripristinare nel bilancio 1869 lire 14.000 per le spese di biblioteca»: 12.000 provenivano dal Governo, di esse 4.000 erano già state impiegate «per acquisto di libri».
Stava per nascere la Biblioteca civica di Torino, primo esempio in Italia. Il Comune si impegnò a integrare la […]

dal 15 febbraio in edicola
Rivista mensile 10 numeri l'anno 96 pagine a colori sulla storia di Torino, fatti noti e meno noti, ricostruzioni, luoghi, immagini, protagonisti, curiosità. ABBONATI scarica un numero della rivista
Torino Storia Avanti Cristo
NUMERO SPECIALE MONOGRAFICO Torino dalla preistoria all'alba dell'impero romano, viaggio nel mondo dei popoli che abitavano le rive del Po e della Dora nei tempi più lontani e perduti. solo 3 euro scarica adesso
Torino Storia Medio Evo
Numero speciale monografico 96 pagine a colori tutte dedicate ai mille anni di storia di Torino Medievale solo 3 euro scarica adesso

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all’uso dei cookie consulta la Privacy e Cookie Policy.