Belle Époque (1906)

6.00

Acquista e colleziona le antiche mappe di Torino.

La mappa della Belle Époque

La mappa, edita nel 1906, mette in evidenza la nuova Cinta daziaria, sviluppatasi per 12 chilometri lungo il perimetro di Torino tra il 1853 e il 1858. Venne realizzata per motivi fiscali: lo Statuto albertino del 1848 aveva concesso ai Comuni il diritto di riscuotere dazi locali, il cui il pagamento avveniva in corrispondenza delle barriere d’ingresso alla città. Accanto a essa correvano stradine che poi diventeranno i grandi corsi della Torino contemporanea: Bramante, Lepanto, Ferrucci, Tassoni, Svizzera, Mortara, Vigevano, Novara e Tortona.

Acquistando la copia fisica della mappa ordinandola con un clic qui sotto potrai avere subito la versione digitale.

Disponibile

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all’uso dei cookie consulta la Privacy e Cookie Policy.