Torino con gli occhi di Cavour

Cavour nel suo studio

Il 6 giugno del 1861, alle 7 del mattino, il conte Camillo Benso di Cavour moriva nel suo letto della casa di famiglia, in via Arcivescovado 12 (oggi via Cavour 8), dov’era nato il 10 agosto del 1810. Era gravemente malato dalla fine di maggio. Quella che si spegneva, all’età di 50 anni, era una […]

Il triangolo di Cavour, Mazzini e Garibaldi

Giuseppe Garibaldi

Da Cavour all’anonimo Alfiere dell’esercito Sardo, da piazza Carlina a piazza Castello sono ben 31 i monumenti nelle strade e nelle piazze di Torino dedicati a personaggi di spicco del Risorgimento italiano: uomini che giocarono un ruolo importante nel processo di unificazione nazionale. Sul n. 48 di Torino Storia, aprile 2020, presentiamo 14 di queste […]

L’aula segreta di Palazzo Carignano, un immenso padiglione inutilizzato

carignano

Quattro grandi lastre di acciaio giacciono agli angoli del cortile di Palazzo Carignano, abbandonate al suolo, apparentemente fuori posto rispetto all’acciottolato di pietre che copre tutto il resto della pavimentazione. Sono lastre quadrate, hanno colore ottone scuro, che un po’ si mimetizza tra la luce e l’ombra di questa corte rettangolare, carica di storia. L’atrio del […]

Ritorno al Parlamento che fece l’Italia. Tre giorni per scoprirlo

Dopo 30 anni di chiusura, tre giorni di visite straordinarie per scoprire il Parlamento dove nacque l’Italia unita. Venerdì 17, sabato 18 e domenica 19 marzo, dalle 10 alle 18, le visite al Museo Nazionale del Risorgimento, includeranno anche una tappa nella «Camera» di Palazzo Carignano. Sul muro di fondo della sala, sotto il grande […]

Un cantiere senza fine per Vittorio Emanuele

Personaggi ed eventi del Risorgimento sono rappresentati in numerosi monumenti: da Carlo Alberto a Cavour, Mazzini e Garibaldi. La contestata statua del primo re d’italia in corso Galileo Ferraris fu inaugurata dopo diciassette anni dall’inizio dei lavori. Il tour si dipana da piazza Carlo Alberto, dove è possibile ammirare il monumento equestre dedicato al sovrano […]

La Grande Guerra e il boom dell’occupazione

Nel 1914, quando l’Italia non era ancora entrata nella Prima Guerra Mondiale, a Torino c’era un profugo ogni 10 abitanti. La città contava circa 450 mila anime e ospitava 40 mila sfollati, in gran parte italiani di origine, fuggiti dall’Europa centrale dove il conflitto già divampava. Con l’entrata in guerra dell’Italia, a Torino si registrò […]

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Per maggiori informazioni o per negare il consenso all’uso dei cookie consulta la Privacy e Cookie Policy.