Torino Storia n. 84 – novembre 2023

3.006.50

In copertina

LA CHIESA SEMPRE CHIUSA
Porte quasi sprangate da cinquant’anni a Santa Croce,
l’opera più sfortunata di Juvarra

TORINO FRA ISRAELE E PALESTINA
Nel 1997 il doppio gemellaggio con la città palestinese
di Gaza e quella israeliana di Haifa

RINASCERÀ IL BASTION VERDE
Giardini Reali, finalmente la ristrutturazione
dello spettacolare padiglione cinquecentesco

TUTTE LE STRADE DI MUSSOLINI
Cambiarono nome in omaggio al Fascismo, poi lo cambiarono
di nuovo dopo la Guerra e la Resistenza

RINALDI, LA SPIA DI KRUSCIOV
Storia del torinese che divenne agente sovietico e
nascondeva i dispacci nel Parco del Valentino

DUE CHILOMETRI DI LIBRI
Il record dei Portici di Carta, come nacque l’idea
della libreria più lunga del mondo

LE PIÙ ANTICHE MERIDIANE
Quella di San Lorenzo risale agli anni di Guarini, quella
del Duomo è poco più giovane

FACCIAMO LA VIA DEL MUNICIPIO
All’alba del Seicento la decisione di collegare il Palazzo
di Città con piazza Castello

BRAMAFAM – VITA, MORTE E RINASCITA
Il forte di Bardonecchia venne resuscitato nell’Ottocento
per difendere il traforo del Frejus

VIA SACCHI, LA CARICA DEI DRAGONI
Nel 1943 l’ultima volta della Cavalleria italiana,
si lanciò in città contro i tedeschi

DUE OFFESE AL GRANDE MOLLINO
Cinquant’anni dalla morte dell’architetto, Torino rimpiange
le opere che ha tristemente demolito

LA CAPITALE DEL CIOCCOLATO
Il primato di Torino nella lavorazione del cacao nacque
nel Settecento, complice Casa Savoia

Scegli tra il prodotto cartaceo più digitale o solo digitale

Informazioni aggiuntive

Tipo

Cartaceo e digitale, Solo digitale